martedì 2 settembre 2014

Ha ragione Agnello che si dimette per fare pubblicità contro Grassanelli e così avvantaggiare Falsone, o ha ragione Tano Savatteri che cerca di fare diventare un caso letterario la speculazione letteraria sul 4bis di Grassanelli per lanciare il suoi amico collega Sardo agrigentino? Senza mezzi termini: che schifo!!!

La tua faccenda personale caro Gaspare è appunto una faccenda personale e non mi impressiona più di tanto. So bene che molte  baruffe sono artificiose, endogene, molto utili bipartizan per fare ognuno i propri giochi, i propri interessi, portare acqua alle proprie parrocchiette. Se tutto si limitasse qui, tutto si ridurrebbe ad un paesano gioco delle parti, ad una faccenduola pirandelliana e quindi ci si potrebbe ridere sopra. Fareste molto rumore per nulla. Inezie, quisquilie, cianfrusaglie. Il guaio è che vi avete travolto una moderna tragedia. Che cazzo ne sapete di ostatività, di 4 bis, di macerazione di un articolo della Costituzione che vuole il carcere redentivo e non vendicativo. Io seguo la faccenda di Alfredo Sole e so di che si tratta, o stigmatizzo la speculazione di Savatteri su I Ragazzi di Regalpetra. Io ho stigmatizzato il farisaico comportamento dei vari Camilleri, Savatteri, Adragna, Malgrado Tutto et similia a proposito del computer di  Alfredo. Figuratevi come mi incendio di ira contro di voi  a proposito di Grassanelli, ostativo ex 4bis. Avete trovato un sepolto vivo, un fine pena mai, ma un fine pena non secondo la norma costituzionale ma secondo l'astuzia del clericale Angelino Alfano, astuzia che mi diverte un po' quando penso che poi è finita in danno di uno di loro di un  certo Cuffaro mi pare chiuso a Rebibbia. Ha ragione Agnello che si dimette per fare pubblicità contro Grassanelli e  così avvantaggiare Falsone, o ha ragione Tano Savatteri che cerca di fare diventare un caso letterario la speculazione letteraria sul 4bis di Grassanelli per lanciare il suoi amico collega Sardo agrigentino? Senza mezzi termini: che schifo!!!
Posta un commento